Home > Tutti gli articoli > Istituzione > Approvato in Giunta lo Schema di Bilancio di Previsione 2019/2021 Dopo il Parere Favorevole dei Revisori Tasse Bloccate, ma Crescono Investimenti in Servizi e Opere Pubbliche

Approvato in Giunta lo Schema di Bilancio di Previsione 2019/2021 Dopo il Parere Favorevole dei Revisori Tasse Bloccate, ma Crescono Investimenti in Servizi e Opere Pubbliche

Assisi, 30 novembre 2018 – Lo scorso 23 novembre la giunta comunale di Assisi ha approvato gli schemi del bilancio di previsione 2019-2021 e ieri, a seguito del parere favorevole del collegio dei revisori dei conti (di recente insediamento), ha approvato anche la proposta di deliberazione di bilancio da sottoporre al Consiglio Comunale, fissando i capisaldi della manovra e dando così avvio all’iter di discussione che approderà in Consiglio Comunale prima di Natale.

Per la prima volta l’amministrazione comunale di Assisi riesce a concludere l’approvazione del più importante strumento di programmazione dell’ente entro fine anno.

“La scelta di approvare il bilancio prima della fine dell’anno – ha dichiarato il Sindaco Stefania Proietti – riflette la volontà dell’amministrazione di evitare l’esercizio provvisorio e di avere, quindi, vantaggi sia sui tempi di realizzazione degli investimenti, sia sulla gestione dei servizi. In questi anni l’amministrazione è riuscita a non aumentare le tasse ai cittadini e a neutralizzare il pesante aumento della Tari (la tassa sui rifiuti) imposto dagli organi superiori, pur aumentando i servizi (come il porta a porta in tutto il territorio, che ha permesso di incrementare di oltre il 12% la raccolta differenziata). Ha inoltre investito in opere pubbliche come le strade. È su questa via che si intende proseguire: approvare il bilancio entro fine anno permetterà di partire subito con gli investimenti che consentiranno riforme strutturali per l’ente e il territorio, con le importanti progettazioni di opere pubbliche e con l’attivazione di nuovi servizi e manutenzioni”.

BLOCCATE LE TASSE COMUNALI: NESSUN AUMENTO DI IMU E TASI, EVITATO IL RIALZO DELLA TARI

Dallo scorso anno, nonostante i continui aumenti della Tari (la tassa sui rifiuti) imposti dagli organi sovraordinati, il Comune di Assisi ha aumentato i servizi senza gravare sulle tasche dei cittadini e anche per il 2019 è confermato l’impegno di  553.000 euro da parte del Comune per non aumentare la Tari a famiglie e imprese.

Dopo gli straordinari risultati sulla raccolta differenziata (che a ottobre ha superato il 73%) tutti i servizi di porta a porta e ritiro dedicato sono confermati, e gradualmente in corso di estensione alle zone di montagna. Il Comune di Assisi non aumenta le aliquote di tassazione IMU/TASI e conferma la riduzione IMU per la zona PIP di Rivotorto.

Ricordiamo che il Comune di Assisi è tra i 10 comuni umbri – e tra i pochi in Italia – senza addizionale Irpef (si tratta di circa due milioni di euro che non vengono prelevati dalle tasche dei cittadini) e confermiamo l’impegno dell’ente nella lotta all’evasione fiscale, coordinato con la lotta all’abusivismo nel settore ricettivo, con l’obiettivo di introitare da ciò nuovi gettiti per futura riduzione della pressione fiscale Non aumentano infine le tariffe di mense e trasporti scolastici.

INVESTIMENTI IN RIFORME STRUTTURALI

Il bilancio 2019 del Comune di Assisi assegna importanti risorse finalizzate a riforme strutturali, necessarie e durature. Nel settore urbanistico sono finanziati la revisione della parte operativa del Piano Regolatore Generale (PRG-PO) dalla quale non si può più prescindere essendo emerse, in questi mesi di applicazione, significative criticità e problematiche.

Per la prima volta nella storia del Comune di Assisi sono finanziati un Piano di eliminazione delle barriere architettoniche (PEBA) per rendere Assisi una città accessibile e il Piano urbano del traffico integrato con il Piano urbano per la mobilità sostenibile (PUT/PUMS).

Finanziata anche la progettazione di importanti opere pubbliche quali piscina e stadio degli Ulivi, vie di accesso alla città, Pincio e complesso ex Montedison con palazzetto dello sport per un importo di oltre 440.000 Euro.

Tra le riforme strutturali, l’ente si doterà a partire dal 2019 di un nuovo programma gestionale finalizzato al miglioramento dei servizi, alla dematerializzazione e migliore gestione dei flussi (investimento di oltre 100.000 Euro).

Si investe nell’acquisizione di nuovo personale: 295mila euro di risorse (tutte quelle disponibili) per l’assunzione tramite concorsi, 9 nuove assunzioni e 2 procedure selettive per progressioni verticali.

PIANO DI SPESA DELL’IMPOSTA DI SOGGIORNO CONDIVISO CON GLI OPERATORI DI SETTORE, CULTURA

Secondo il regolamento di applicazione dell’imposta di soggiorno, il relativo piano previsionale di spesa è stato condiviso con l’osservatorio all’uopo costituito entro il 30 ottobre scorso. Il piano di spesa prevede che il 20% del gettito derivante dall’imposta di soggiorno sarà investito in promozione, comunicazione, progettazione di prodotti turistici (233mila euro).

Il 40% in un progetto integrato per il miglioramento delle politiche dell’accoglienza che prevedrà interventi per la “manutenzione fruizione recupero dei beni culturali e ambientali locali e servizi pubblici locali”: 466mila euro investiti in progetti e interventi coordinati per le politiche di accoglienza, l’accessibilità, il superamento delle barriere architettoniche e il decoro e la fruibilità della Città e del suo patrimonio culturale, così da migliorare e innalzare la qualità della nostra già splendida Assisi con la finalità di migliorare la permanenza dei “cittadini temporanei” che sono i turisti e la vivibilità della Città per i residenti.

Il restante 40% sarà investito in cultura e promozione del territorio: Universo Assisi 2019 (già in fase di programmazione con date fissate dal 20 al 28 luglio 2019, confermata la direzione artistica di Joseph Grima e il collegamento con Matera 2019 Capitale europea della cultura), il supporto a fiction e film che verranno girati nel territorio, l’organizzazione di borse turistiche, educational per tour operatore e B2B (come la Borsa internazionale del turismo religioso) e supporto a progetti, eventi e manifestazioni culturali che saranno calendarizzati entro gennaio. Confermati i finanziamenti dedicati alle feste Francescane, Calendimaggio e soggetti istituzionali.

ACCESSIBILITA’ E SUPERAMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE

Investiamo nel PEBA (piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche): 47mila Euro e oltre 250mila euro tra finanziamenti regionali per il superamento negli edifici privati (156mila euro) e investimenti comunali per il primo stralcio di abbattimento delle barriere architettoniche nelle opere pubbliche  (85mila euro)

RILANCIO DEGLI INVESTIMENTI IN OPERE PUBBLICHE: STRADE, ACQUA, FOGNATURE, MANUTENZIONE, EFFICIENZA ENERGETICA

Il bilancio 2019 punta a investimenti importanti e strutturali in opere pubbliche necessarie con attenzione a tutte le 20 frazioni e all’intero territorio comunale di Assisi:

–           1,5 milioni di euro Piano strade 3

–           oltre 1 milione per messa in sicurezza della viabilità con rotonde e altri dispositivi

–           330mila euro per nuove reti idriche e fognarie

–           investimenti rete metano (sono a carico di Assisi Gestione Servizi in house)

–           300mila di pubblica illuminazione

–           circa 800 mila di manutenzioni straordinarie delle aree verdi con nuovi giochi e delle alberature, compreso il Pincio

–           250mila euro di efficientamento energetico nelle scuole

–           280mila di euro di manutenzione dei cimiteri.

PIU’ MANUTENZIONI DEL PATRIMONIO COMUNALE E DEL VERDE

Stanziati 300mila euro per la cura straordinaria del patrimonio arboreo, 150mila per la manutenzione straordinaria di strade in ghiaia oltre a 50mila per contributi alle strade vicinali e 40mila per la convenzione con AFOR oltre alla manutenzione ordinaria del verde (142mila).

Finalmente si investe sulla messa a norma e manutenzione del patrimonio comunale: 700mila euro di manutenzione straordinaria immobili (compresa Sala delle Volte e Sala della Conciliazione) e adeguamenti normativi, 300mila euro per la manutenzione

del patrimonio culturale e richiesta/ottenimento dei CPI, 300mila euro per le sedi pubbliche delle proloco, riqualificazione Torre del Popolo 348mila euro, Rocca Maggiore un milione di euro oltre ai lavori al via al Metastasio e Vallemani.

EDILIZIA SCOLASTICA E POLITICHE PER SCUOLA  E FAMIGLIA

Continua l’impegno per la scuola:

–           460mila euro per l’asilo nido comunale, interamente finanziato

–           900mila euro di manutenzione delle scuole comunali

–           2,7 milioni per la riqualificazione con destinazione formativa dell’ExIcap

A partire dal 2019 si avrà omogeneizzazione tariffaria per gli abbonamenti scolastici su tutto il territorio comunale: tutti gli studenti di Assisi pagheranno la stessa tariffa per raggiungere la loro scuola da ogni frazione, senza che aumentino le tariffe di mense e trasporti scolastici.

Confermato il finanziamento dei libri per gli studenti della scuola primaria con un impegno a carico del Comune di Assisi per 50mila euro, che si trasformano in un risparmio diretto per le famiglie. Potenziato il finanziamento alle scuole paritarie e per la diminuzione delle rette degli asili nido.

SPORT, IMPIANTI SPORTIVI, POLITICHE GIOVANILI E DELLO SPORT

Stanziati 150mila di investimenti e contributi per manutenzione impianti sportivi, 350mila per un nuovo spazio polivalente presso lo stadio Migaghelli (il progetto in fase avanzata sarà presentato a valere sul bando sport e periferie per l’ottenimento di contributi).

Oltre 600mila euro saranno destinati alla progettazione e realizzazione percorsi ciclabili e pedonali (tra cui è stata già effettuata la richiesta di finanziamento al GAL di 250mila euro per I stralcio pista dei Castelli). Aumentano inoltre 90mila euro i contributi per società sportive e proloco.

SOCIALE E POLITICHE PER LA FAMIGLIA

Circa 300mila per rette di ricovero da destinare a minori in comunità e affidi dal corrente bilancio comunale. Confermato bonus BIMBI DOMANI (la spesa complessiva si attesta a 60mila euro) mentre prenderà il via nel 2019 il bando “Famiglie al centro” per  incentivare la possibilità di stabilirsi nei centri storici del capoluogo e delle frazioni.

BILANCIO PARTECIPATO

Nel piano investimenti è stata stanziata la somma di 50mila euro per la presentazione di progetti specifici da parte dei cittadini da porre a votazione su piattaforma informatica nel corso del 2019.

TRASPORTI: LINEA DI COLLEGAMENTO DELLE FRAZIONI E MOBILITA’ SOSTENIBILE

Oltre alla citata tariffaria per gli abbonamenti scolastici su tutto il territorio comunale, è in corso l’elaborazione della nuova linea di Trasporto Pubblico Locale per collegare  tutte le frazioni al centro storico, all’ospedale di Assisi e al Palazzo della salute di Bastia Umbra. Finanziati i progetti bike sharing e il bando per contributi all’acquisto di auto e bici elettriche (60mila euro)

SICUREZZA E PROTEZIONE CIVILE

Continua l’attenzione alla sicurezza che, oltre alla implementazione del protocollo per il controllo di vicinato insieme alla Prefettura di Perugia e alle forze dell’ordine, prevede nuovi e ulteriori investimenti in videosorveglianza da destinare alle frazioni e altri apparati di sicurezza per oltre 80mila Euro. Dopo l’arrivo dei nuovi mezzi ibridi per la polizia locale si acquisterà un nuovo mezzo per la protezione civile, attiva con un sempre maggior numero di volontari del gruppo comunale, grazie al cofinanziamento della Regione Umbria.

UNIVERSITA’ E RICERCA

Dopo il rientro del corso di Economia del Turismo nel prestigioso Palazzo Bernabei in Centro Storico il Comune di Assisi continuerà a investire nella alta formazione e nella ricerca finalizzata all’innovazione nel settore del turismo investendo 76mila euro l’anno per cinque anni per finanziare l’impegno di due ricercatori universitari del corso di Economia del Turismo, e oltre 10mila euro in borse di studio di alta formazione e tirocini.

2018-12-13T13:07:35+00:00 30 novembre 2018|Aree Tematiche: Istituzione|Sezioni: , , , , |
Sei il visitatore n. dal 05.08.2013