Home > Tutti gli articoli > Istituzione > Covid-19, l’Umbria è zona arancione

Covid-19, l’Umbria è zona arancione

Covid-19, da oggi 11 novembre l’Umbria cambia colore e diventa zona arancione. Ecco quali sono nel dettaglio le modifiche rispetto alle prescrizioni della zona gialla. Innanzi tutto è vietato spostarsi da un comune all’altro, ci si può muovere solo all’interno dello stesso comune, poi è vietato entrare o uscire dalla regione, tranne ovviamente per motivi di lavoro, salute o necessità.

Collegata ai divieti è l’autocertificazione: il modulo, per giustificare gli spostamenti, è lo stesso già in uso dopo il Dpcm del 24 ottobre scorso nelle regioni dove vigevano ordinanze più restrittive.  L’autocertificazione sarà richiesta in caso di controllo dalle forze di polizia per gli spostamenti dalle 22 alle 5 in tutta Italia e per gli spostamenti interni.

I ristoranti e i bar restano chiusi per tutta la giornata. È ammesso l’asporto fino alle 22, il domicilio senza limiti. I negozi restano aperti, i centri commerciali chiusi nei giorni festivi e prefestivi.

Per quanto riguarda le scuole, didattica a distanza per le superiori. In Umbria niente lezioni in presenza neppure per le medie fino al 14 novembre secondo quanto disposto dalla presidente della Regione Tesei.

Il sindaco Stefania Proietti invita i cittadini a muoversi il meno possibile, a uscire solo se indispensabile e in questo caso a rispettare tutte le misure di sicurezza, dall’uso della mascherina, al distanziamento di almeno un metro, all’igienizzazione delle mani.

 

Sei il visitatore n. dal 05.08.2013