Home > Tutti gli articoli > Beni Comuni Urbani

Beni Comuni Urbani

Una modalità di collaborazione tra singoli cittadini o gruppi informali e l’Amministrazione Comunale

“Il bene comune è la grande catena che lega insieme gli uomini nella società”
Tito Livio – “Ab urbe condita”

Il Comune di Assisi cura e tutela quei beni, definiti comuni, che per la loro intrinseca natura o finalizzazione risultano funzionali al perseguimento e al soddisfacimento degli interessi della collettività e dei diritti fondamentali della persona, anche in riferimento al contesto urbano e paesaggistico nei quali si realizzano.

La governance dei beni comuni è informata ai principi della fruizione collettiva, della partecipazione e della responsabilità condivisa, in relazione alle decisioni che hanno ad oggetto la loro cura e tutela.

Il Consiglio Comunale di Assisi, il 26 settembre 2016, ha approvato il regolamento che disciplina le forme di collaborazione tra i cittadini e l’amministrazione per le azioni di individuazione, cura condivisa e rigenerazione dei beni comuni urbani, come previsto dal principio di sussidiarietà di cui all’art. 118 della Costituzione.


Cosa sono I Beni Comuni Urbani

Sono beni, materiali e immateriali, che i cittadini e l’Amministrazione, anche attraverso procedure partecipative e deliberative, riconoscono essere funzionali al benessere individuale e collettivo, anche nei confronti degli interessi delle generazioni future, attivandosi di conseguenza nei loro confronti, ai sensi dell’art. 118 ultimo comma Costituzione, per condividere con l’Amministrazione la responsabilità della loro cura o valorizzazione al fine di migliorarne la fruizione collettiva.


I Soggetti

Tutti i cittadini singoli o in formazioni sociali, compresi i gruppi di natura informale, che desiderino offrire, spontaneamente, volontariamente e gratuitamente, le competenze e le risorse a beneficio della comunità, possono presentare proposte di collaborazione.


Le forme di collaborazione

Le forme di collaborazione si realizzano con il Patto di collaborazione, che è quel patto attraverso il quale il Comune e i cittadini attivi definiscono l’ambito degli interventi di cura, di valorizzazione e di gestione dei beni comuni urbani.


Interventi

a) Di cura – Gli interventi di cura sono volti alla protezione, conservazione ed alla manutenzione dei beni comuni urbani per garantire e migliorare la loro fruibilità e qualità.

b) Di gestione condivisa – Sono gli interventi di gestione dei beni comuni urbani svolta congiuntamente dai cittadini e dall’Amministrazione con carattere di continuità e di inclusività.

c) Di Valorizzazione e/o Rigenerazione – Sono gli interventi di recupero, trasformazione ed innovazione dei beni comuni urbani, attraverso metodi di co-progettazione, di processi sociali, economici, tecnologici ed ambientali, caratterizzati da continuità ed inclusività, che complessivamente incidono sul miglioramento della qualità della vita nella città.


Proposte di collaborazione

A titolo esemplificativo e non esaustivo, le proposte di collaborazione possono riguardare, i beni:

materiali (strade, piazze, portici, aiuole, parchi, aree verdi, aree scolastiche, edifici…),

immateriali (inclusione e coesione sociale, educazione, formazione, cultura, sensibilizzazione civica, sostenibilità ambientale, riuso e condivisione…),

digitali (siti, applicazioni, social, alfabetizzazione informatica…).

Si suggeriscono possibili interventi a titolo esemplificativo:

– manutenzione, sfalcio e pulizia delle aree verdi, parchi pubblici e aiuole;

– lavori di piccola manutenzione ordinaria degli edifici comunali con particolare riferimento ad edifici scolastici e impianti sportivi, centri civici, ecc.;

– interventi di piccola manutenzione delle aree giochi bambini;

– osservazione e catalogazione delle necessità della Città, con il compito di svolgere una relazione statistica;

– gestione di spazi aperti o chiusi di proprietà comunale;

– apertura, chiusura e sorveglianza dei locali dove si svolgono mostre organizzate dal Comune;

– controllo di vie e di luoghi pubblici aperti per la segnalazione di interventi di manutenzione (luci da cambiare, semafori non funzionanti, buche da coprire, erba da tagliare, ringhiere da verniciare, ecc.).


Documentazione

Le proposte di collaborazione, compilato il modulo di domanda e firmata l’informativa privacy, vanno indirizzate a:

Direzione Segreteria Generale

Comune di Assisi – Piazza del Comune, 10 (PG)

modalità di consegna:

– ufficio protocollo

– Posta Elettronica Certifica: comune.assisi@postacert.umbria.it

– posta ordinaria

per informazioni:

benicomuni@comune.assisi.pg.it

Ultime notizie e pubblicazioni:

Sei il visitatore n. dal 05.08.2013